Italia (Antenati Italiani), Mantova—Stato Civile, 1806-1815


Istruzioni sull’indicizzazione del progetto specifico



Click here for English

Leggere attentamente le istruzioni

  • Leggi con attenzione le istruzioni del progetto prima di indicizzare un batch.
  • Consulta spesso questa pagina e gli aiuti di campo per aggiornamenti.

Da ricordare mentre si Indicizza questo progetto

  • A volte il nome del padre e’ incluso nell’atto di nascita senza il cognome. Non dedurre il cognome del padre dal cognome del figlio. L’informazione mancante sara’ automaticamente inclusa nell’indice finale.
  • A volte il nome del figlio e’ incluso nell’atto di nascita senza il cognome. Non dedurre il cognome del figlio dal cognome del padre. L’informazione mancante sara’ automaticamente inclusa nell’idice finale.
  • A volte nei registri di nascita il bambino non risulta riconosciuto dalla madre o dal padre l’autorita’ civile assegnava un nome e un cognome. In seguito la madre o padre riconoscevano il figlio, e questo di solito veniva registrato nelle note a margine dell’atto. Quando questo accade, indicizzare il cognome che le autorita’ civile assegnava un nome e un cognome. Quando questo accade, indicizza il cognome che le autorità civili hanno assegnato al bambino. Cliccare in basso per vedere un esempio.
  • Se un bambino risulta abbandonato dai genitori, ma accompagnato da una nota relativa alla nascita (con eventuale nome, data di nascita, nomi dei genitori), indicizza il nome attribuito dall'autorità civile e non l'eventuale nome riportato nella nota.
  • Se nella nota c'é una data di nascita, indicizzala; se manca indicizza la data di registrazione.
  • Se in una nota a margine all'atto di nascita é presente il riferimento al riconoscimento tardivo di un bambino esposto, da parte dei genitori biologici, per esempio a seguito di matrimonio contratto successivamente alla nascita del figlio, indicizza i nomi dei genitori biologici.
  • Se sono presenti sia i nomi dei genitori biologici sia i nomi dei genitori adottivi, indicizza questi ultimi. Non indicizzare i nomi di eventuali genitori affidatari. Cliccare in basso per vedere un esempio
  • A volte negli atti di nascita un nome può essere stato erroneamente registrato dal parroco. Successivamente l’autorita’ civile annotava una correzione o una rettifica al nome, o al cognome. Indicizza queste correzioni mettendo il nome o il cognome, corretti negli appositi campi. Cliccare in basso per vedere un esempio.
  • Non indicizzare i nomi di eventuali persone che diverse dai genitori (un parente, la levatrice....) hanno dichiarato la nascita.
  • Nel caso di discrepanza tra il nome e/o il cognome riportato dall'ufficiale di Stato civile e le firme dei dichiaranti (quali per esempio del padre del bambino o degli sposi) apposte in calce all'atto stesso, digita la variante che ricorre più volte; quando ciascuna variante compare solo una volta o lo stesso numero di volte, digita la versione utilizzata dall'ufficiale di Stato civile.

Tipi di registri

  • Questo progetto comprende tre tipi di registri:
  • I registri sono scritti a mano.
  • Leggi attentamente ogni atto per trovare le informazioni relative ai campi da indicizzare. La sequenza delle infomazioni può variare da registro a registro.
  • Gli atti relativi a pubblicazioni o annunci pubblici di matrimonio, gli indici e gli eventuali allegati non vanno indicizzati. Segna queste immagini come Immagine senza dati estraibili.

Nomi e cognomi da indicizzare

  • I nomi e cognomi potrebbero essere ripetuti in più punti nello stesso atto. Scrivi il nome e il cognome nella forma più completa nel campo specifico.
  • Trascrivi i segni diacritici, o gli accenti (Nicolò).
  • Non sciogliere le abbreviazioni, non correggere errori ortografici, non correggere la "j" con la "i". Non digitare la punteggiatura, salvo i trattini e gli apostrofi quando sono scritti nel documento come parte del nome.
  • Se presente anche uno pseudonimo o un soprannome, scrivilo dopo il cognome preceduto dalla parola o (=oppure). Per esempio, se è scritto "Rosselli, detto il Rosso" scrivi Rosselli O il Rosso.
  • Nell'indicizzare un nome con un apostrofo, come per esempio D'Azeglio, non inserire lo spazio prima o dopo l'apostrofo.
  • Attenzione: i nomi contenuti nell’elenco di riferimento potrebbero non seguire le normali regole alfabetiche dell'italiano o dell'inglese. Nell'elenco di riferimento, perciò, il nome "Nicolàs" non si troverà dopo "Nicolas" ma dopo "Nicolus".
  • Se qualsiasi forma di “N.,” “N,” “N. N.,” “Enne,” o “Nessun Nome” e' stata scritta al posto del nome del bambino, premi Ctrl+B per contrassegnare come vuoto il campo nome del bambino.

Coniugi

  • Se per un singolo individuo sono elencati più coniugi, indicizza solo il coniuge attuale o corrente. Se non e’ stato specificamente indicato quale sia il coniuge corrente, indicizza il nome del primo coniuge elencato.

Numero di record per immagine

  • La scheda di inserimento dati è relativa a un singolo atto. Se il tuo batch include immagini con più di un atto, aggiungi schede in modo che il loro numero corrisponda a quello degli atti presenti in ciascuna immagine. Per aggiungere una scheda:
    1. Sulla barra del menu, clicca Strumenti.
    2. Clicca Record per immagine.
    3. Clicca la casella Numero di record e inserisci il numero di record sull’immagine.
    4. Clicca OK.
  • Se si preme Tab o Invio dopo aver completato l'ultimo atto di un'immagine, apparirà un messaggio che chiede se vuoi aggiungere una o più schede all'immagine. Se tutti gli atti dell'immagine sono stati indicizzati, fai quanto segue:
    1. Assicurati che 0 (zero) sia nella casella Numero di record.
    2. Clicca OK.

Cosa fare quando i record prendono due pagine

  • Se il primo atto su un’immagine inizia nella pagina precedente, non indicizzarlo. L'atto sarà indicizzato come parte della pagina precedente. Inizia a indicizzare il primo atto completo. Clicca qui per vedere un esempio.
  • Se l’ultimo atto di un’immagine continua alla pagina successiva, indicizza tutto l'atto, compresi i dati contenuti alla pagina seguente. Clicca qui per vedere un esempio. Per visualizzare le informazioni sulla pagina seguente:
    1. Nel menu nella parte alta della schermata, clicca Visualizza.
    2. Clicca Mostra immagine precedente/successiva.
    3. Nella finestra che appare, clicca Immagine successiva.
    4. Indicizza il record mentre visualizzi entrambe le immagini simultaneamente. (In questo caso, ignora il messaggio “Non indicizzare da questa finestra”).
  • Se uno o piu' atti sono presenti in una pagina tagliata verticalmente, non indicizzarli: indicizzare solo gli atti presenti in una pagina integra; la pagina tagliata compare per intero nell'immagine successiva.

Lingua dei campi

  • Il nome dei campi da indicizzare e il campo assistenza in basso a destra della schermata dell’indicizzazione sono disponibili in italiano e inglese. Per cambiare la lingua:
    1. Nel menu nella parte alta della schermata dell’indicizzazione, clicca Strumenti.
    2. Clicca Opzioni.
    3. Clicca la scheda Lingua.
    4. Clicca la casella Lingua per nome campi e Lingua per il campo assistenza e le informazioni del progetto; seleziona l’opzione preferita.
    5. Chiudi e riapri il batch per assicurarti che il passaggio all'altra lingua sia stato recepito.

Guida alla lettura delle grafie

  • Gli atti da indicizzare sono scritti prevalentemente a mano. La guida alla lettura delle grafie nella schermata di inserimento dei dati può aiutarti a interpretare correttamente la grafia.
  • Per visualizzare la guida, sulla barra degli strumenti sopra l’area di inserimento dei dati, clicca l’icona della Guida calligrafica (che assomiglia a un calamaio con una piuma arancione).
  • Un’altra risorsa per decifrare stili calligrafici difficili in italiano è disponibile qui: Grafie italiane.

Ulteriori informazioni